martedì 16 maggio 2017

MALESSERE

C'è qualcosa di oscuro anche quando viene scaturito da qualcosa di bello! Prende lo stomaco, invade la testa come un ronzio costante; si perde la leggerezza e si acquisisce la malattia. Allontanare, debellare, anche momentaneamente, certi pensieri... fattibile?
Oppure si tratta di un problema dovuto alla nascita, questo labirinto dal quale non si potrà mai trovare una fuga, bensì solo minotauri emotivi ed autodistruttivi.
Sarebbe come autogestire, o meglio, addomesticare la mente ad evitare certe strade.
Posizionare accuratamente lucchetti e pedaggi nel groviglio di pensieri attorno al nostro egoista intelletto. Avrebbe senso? Sarebbe come non abbuffarsi di Nutella si si ha della fame!

chissenefrega