martedì 22 ottobre 2013

tapparella rotta

la tapparella s'è rotta e ora è chiusa inclinata quasi a ghigliottina. la colpa non si sa di chi sia e pare anche la soluzione. I giorni passano e alla mattina difficilmente esco con la luce. I piccoli difetti della pelle si vedono di più alla matina, quasi volessero marcare la bruttezza del quotidiano.
Muoiono gli inventori delle caramelle e qualcuno si ammala e scopre che è solo un problema di testa. Alcuni non lo capiscono altri invece si e si prodigano per questi nascondendo per un po loro stessi.
Ma alla fine, lo si fa per arrivare al benessere comune.
Micia va dal dottore e s'arrabbia non poco; Giulia legge Defoe e non ne è entusiasta. 
E' l'ora della pizza e dei biscotti. 
vado



giovedì 3 ottobre 2013

Sonno, tanto sonno!

Si, diciamo che la sto un po stracciando. Fare tanto tardi non mi sta aiutando a sopravvivere all'arrivo dell'autunno. Alla fine qualcosina la riesco a fare, ma forse ho esaurito completamente l'energia accumulata in tenera età. Tra sketch, disegni, lettere bruciate e monotoni mostri; i mesi stanno scorrendo. Ora sta iniziando il momento del riposo, dello stare ferme e del riposare le ossa. Inizia il freddo e i lunghi e scomodi viaggi da pendolare. Magari da qua la ripresa creativa potrà avere inzio.

Pace